sabato 27 settembre 2008

PARENTOPOLI CONTINUA...


La saga continua e appassiona grandi e piccini! PARENTOPOLI!
Dopo Totò Cuffaro, che credevamo [speravamo?] estinto, voilà:
Raffaele Lombardo. Da Agrigento a Catania, si perpetua imperterrito
un vezzo tipicamente siculo [ma che si è riusciti a esportare benissimo
un po' dovunque nel resto d'Italia]: il nepotismo. Oh, così lo si chiamava
nell'antichità, adesso è più noto come clientelismo! Ma, sinceramente, a
me pare si avvicini molto, ma molto di più alla mafia... Come dite? La mafia
non esiste? Per quello che lo spettro si aggira...

2 commenti:

Vadelfio ha detto...

Il Cuffardo non e male...:)

max ha detto...

Ma fa paura, taaanta!!!