martedì 21 ottobre 2008

Alla frutta...


Le casse del comune di Palermo, già ridente cittadina e capoluogo
siciliano, sono ormai ridotte al lumicino. E, quando si dice: "piove sul bagnato",
la Corte dei Conti ha condannato il sindaco avv. Diego Cammarata a risarcire
l'erario per ben 200 milioni di euro. Pare che avesse richiesto e affidato alcune
consulenze senza, come dire?, rispettare propriamente le regole...
Mmmm, e adesso chi pagherà davvero? [La notizia]

1 commento:

Vadelfio ha detto...

Riuscirà un giorno il buon Diego a non stupirci più?